L’applicazione Web “WODOS”
fig1


nasce come reengineering dell’applicazione client server ODOS , implementata nel 1991 dal Laboratorio di Informatica per l’Archeologia dell’Università di Lecce e utilizzata come sistema di gestione dei dati di scavo*.

WODOS consente di sfruttare le funzionalità di un sistema GIS per la localizzazione geografica dei dati di scavo con l’obiettivo di fruire contestualmente dei contenuti sia cartografici sia alfanumerici.

I dati cartografici fruibili on-line vengono implementati all’interno di singoli GIS di scavo. Il modello dati cartografico di ciascun GIS è organizzato in tre diversi archivi: un archivio raster attraverso il quale gestire la documentazione grafica disponibile su supporto cartaceo, acquisita e georeferenziata (carte topografiche; foto aeree; rilievi di scavo); un archivio vector (geodatabase) attraverso il quale gestire tutta la documentazione grafica in formato numerico e vettoriale e un archivio grid attraverso il quale gestire la base cartografica elaborata a partire dall’interpolazione dei dati vettoriali (DTM). Il geodatabase è organizzato in tre feature datasets: Dati Topografici (Aereofotogrammetrico, Quadrettatura, etc.), Dati Archeologici (Dettagli Evidenze Archeologiche, Aree Unità Stratigrafiche, etc.), Immagini.

L'applicazione gestisce contestualmente, grazie ad una interfaccia web in tre lingue (italiano, inglese e turco), sia il database territoriale sia quello alfanumerico.

L’interfaccia di navigazione del sistema è strutturata in due aree: in quella centrale vengono visualizzate le informazioni alfanumeriche
fig2a

e la cartografia interattiva dell’entità oggetto di navigazione.
fig2a

Sulla sinistra compare un menu per poter accedere alle funzionalità di ricerca delle diverse entità (SAS, US, TMA, RA). Nella sezione cartografia sono state implementate le funzioni di : Zoom-In, Zoom-Out, Pan, Identify. E' inoltre possibile visualizzare la legenda dei temi cartografici ed è stata implementata la gestione della TOC (Table of content).

Per le entità, SAS, US, RA, sono state implementate quattro modalità di ricerca: ricerca veloce, ricerca avanzata, ricerca grafica, ricerca per materiali.

La ricerca veloce consente all’utente di accedere all’entità da ricercare selezionandola dal vocabolario ad essa relativo; quella avanzata è utile quando l’utente conosce solo alcune caratteristiche dell’entità da ricercare e vuole utilizzare queste come parametri. La ricerca grafica consente all’utente di individuare l’entità interrogando i dati vettoriali del GIS di scavo (piante e rilievi). Il risultato di una ricerca può essere un elenco o una scheda di una singola entità. Per ogni entità viene evidenziata la posizione spaziale sulla cartografia contestualmente ai contenuti alfanumerici.
fig2a

Nella ricerca per materiali l’utente può ricercare l’entità in cui ricorrono determinate tabelle materiali, selezionandoli da una struttura ad albero gerarchica (gruppo di categoria, categoria, classe, forma, tipo).

L’operazione di ricerca TMA
fig2a

determina due possibili visualizzazioni del risultato: una in formato analitico, che si presenta come una struttura ad albero in cui ogni voce dell’albero è accompagnata dai dati quantitativi
fig2a

ed un formato tabellare ordinato, secondo le sigle US, in cui ogni riga è un hyperlink alla scheda TMA corrispondente
fig2a
.

Dalla scheda TMA è possibile navigare verso una scheda RA (RA Ceramica, RA Moneta e RA Fauna) selezionando il n° inventario di reperto archeologico. Anche questo percorso può portare alla visualizzazione, sulla cartografia di riferimento, del risultato della ricerca (ubicazione materiali, etc.).

L’utente può stampare il risultato della ricerca o salvarlo in una propria cartella di lavoro costruendo dei percorsi di fruizione personalizzati. I percorsi così costruiti, a cui è possibile aggiungere commenti, possono essere esportati e condivisi con altri utenti.

Durante la navigazione l’utente può decidere di accedere alla sezione di editing dell’applicazione, per modificare, cancellare o inserire entità.

Per fruire dell'applicazione sono necessari esclusivamente una connessione internet e un browser web; non è richiesta l'installazione di un software aggiuntivo.